Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

5 bellissime attività da fare se hai figli adolescenti

Barbara Damiano 08.06.2018

Non è detto che il rapporto con i figli adolescenti loro debba per forza subire uno scossone, o ci debba essere un allontanamento totale.

 

È vero che ogni adolescente ha bisogno ad un certo punto di prendere le distanze dai genitori per poter affermare la propria personalità, ma è vero anche che si può comunque restare innamorati della propria famiglia anche quando si è in cerca della propria identità e differenza.

 

Come genitori di bambini che stanno per entrare nella preadolescenza, non vogliamo perdere tempo a rimpiangere l’infanzia in cui nostra figlia ci riteneva dei supereroi, ma vogliamo piuttosto utilizzare questo tempo in modo costruttivo per rinnovare la relazione genitore-figlio e portarla su un nuovo livello, in cui entrambe le parti abbiano spazio di manovra, capacità di comprendersi, accettazione dell’altro, ma soprattutto un considerevole aumento delle libertà personali.

 

È indubbio, infatti, che come genitori di adolescenti anche noi abbiamo più tempo a disposizione, perché i ragazzi non hanno più bisogno di essere accuditi fisicamente. Sanno prepararsi un panino da soli, farsi la cartella, vestirsi e lavarsi da soli, e fondamentalmente sono ormai autonomi.

 

Ma loro hanno acquisito maggiori spazi di libertà da parte nostra? Glieli abbiamo concessi?

 

La loro raggiunta autonomia però non ci deve indurre nell’errore di dimenticarci che, anche se più grandi, i nostri figli hanno comunque bisogno non solo di tempo di qualità, ma anche di tanto tempo.

 

Gli adolescenti di oggi hanno bisogno del nostro tempo per essere visti, compresi, accettati, ma soprattutto protetti da loro stessi.

 

Essere presenti con un adolescente quindi è un atto di cura verso il proprio figlio e la propria famiglia ed è una evoluzione del nostro essere genitori.
Come possiamo essere presenti nella vita di un figlio adolescente senza dargli la sensazione di volerlo soffocare?

 

Le attvità da fare con i figli adolescenti

 

  1. Costruire una relazione creativa: cerchiamo un terreno neutrale per stare bene con i nostri figli, in un non-luogo in cui non esistono tensioni e rapporti di forza. Questo terreno può essere la creatività, in cui ognuno di noi, genitore e figlio, parte dalla stessa base: dipingiamo con loro, componiamo musica, realizziamo quadri;
  2. Viaggiare a due: cerchiamo uno spazio personale, all’interno della famiglia, per costruire una relazione a due con nostro figlio. Possiamo fare un viaggio insieme, o visitare un museo, o percorrere le vie culturali della nostra città;
  3. Ascoltare la musica che piace ai figli: deponiamo lo snobismo che ci contraddistingue e dimentichiamoci di essere ‘vecchi’: proviamo ad ascoltare la musica che piace ai nostri figli per capire cosa vuole comunicare;
  4. Aprire le porte di casa: non c’è modo migliore di trovare il giusto equilibrio tra regole e libertà, che aprire le porte di casa a tutti gli amici di nostro figlio. In questo modo potremo conoscerlo da un altro punto di vista, osservarlo mentre interagisce con il suo gruppo, e allo stesso tempo tenerlo lontano dai pericoli della strada;
  5. Imparare insieme una lingua straniera: evitiamo di sminuire il lavoro dei nostri figli. Lo studio è faticoso, e non è meno importante del nostro lavoro retribuito. Impariamo insieme a loro, misuriamoci con i loro problemi, cerchiamo di comprenderne le fatiche.
SHOP ONLINE