Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

Cambio di stagione: come riordinare la cameretta

Barbara Damiano 04.04.2018

Primavera alle porte, giorni di decluttering e grandi pulizie. È il momento giusto per riordinare la cameretta e togliere di mezzo i giochi da piccoli, per far crescere la stanza insieme ai bambini.

 

Scegliamo i giochi da regalare

 

Anche se è difficile separarsi dai propri giocattoli, ci sono obiettivamente dei giochi che, per età, i bambini non usano più.

 

Regaliamoli al nostro vecchio asilo nido o alla vecchia scuola dell’infanzia: i giochi in ottime condizioni fanno sempre comodo, comprese le cucinette di legno per bambini, i lettini delle bambole, le pentoline e le scatole di pennarelli o pastelli che non abbiamo mai utilizzato.

 

Dividiamo i giochi piccoli in scatoline colorate

 

Ciò che in cameretta fa più disordine è senz’altro la marea di mini giochini che non hanno mai una vera collocazione. Scegliamo delle scatoline colorate, o delle piccole valigette vintage, per disporre questi piccoli giochi in modo ordinato.

 

Gli altri giochi possono essere riposti negli armadi, nei cestoni o nei loro contenitori, con la promessa che – finito di giocare – vengano rimessi in ordine insieme.

 

Dividiamo i cassetti per tenere più in ordine i vestiti

 

I bambini vogliono la propria indipendenza, ma in termini di vestiti spiegazzati nell’armadio questo spesso è un disastro – piacevole, per carità.

 

Per tenere in ordine accessori, mutandine e calzini, possiamo utilizzare delle scatoline senza coperchio, o dei divisori, in modo che gli oggetti e gli indumenti non si mescolino tutti insieme.

 

Se abbiamo un ampio cassetto, potremmo anche dividerlo in 5 scomparti e chiedere ai bambini di preparare i vestiti per tutta la settimana, aggiungendo non solo maglietta e pantalone, ma anche l’intimo, gli accessori e le felpe.

In questo modo al mattino ci possiamo vestire più facilmente, senza litigare, e senza scombussolare tutto l’armadio alla ricerca della felpa a righe.

 

Impariamo a impacchettare i vestiti

 

Un altro metodo per tenere in ordine l’armadio è quello di impacchettare i vestiti, come si usa nel metodo kondo giapponese. Su YouTube è pieno di video che insegnano questo metodo.

 

In questo modo i bambini, pur rovistando nei cassetti, non possono spiegazzare gli indumenti e sciuparli. E, in più, ci staranno nei cassetti molti più vestiti.

 

Aggiungiamo le mensole per i libri di scuola

 

Non dimentichiamoci di dare il giusto spazio anche alla scuola e allo studio. La scrivania dovrebbe essere sempre sgombra, o essere sempre disponibile uno spazio separato per i compiti di scuola, luminoso e di facile accesso.

 

Per evitare che libri e quaderni si perdano o si rovinino in mezzo a giocattoli e disegni, possiamo montare un paio di mensole per riporli al meglio. Attrezziamoci con i portariviste in legno, che possiamo dipingere a mano insieme ai bambini, e riponiamoli per argomento: da una parte inglese, dall’altra scienze e matematica, e così via..

 

E non dimentichiamo la regola fondamentale dell’ordine: per poter fare ordine, bisogna poter fare anche un po’ di disordine.

SHOP ONLINE