Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

Ferragosto: come organizzare un picnic perfetto

Barbara Damiano 09.08.2018

Ferragosto, 15 Agosto: tradizione italiana nella quale la Chiesa celebra la festa dell’Assunta e che tutti noi con il tempo abbiamo trasformato in una festa dell’estate, della famiglia e – anche – del buon cibo.

 

Tradizionale è infatti la grigliata di Ferragosto, la gita fuori porta, la scampagnata con amici e familiari, per una giornata di spensieratezza in mezzo alle vacanze estive.

 

Come organizzare un picnic perfetto a Ferragosto?

 

Per sviare dalla solita grigliata – buonissima e tradizionale, ma pesante per chi è addetto alla griglia tutto il giorno -, possiamo organizzare un picnic elegante e chic, con tutte le comodità e comunque piuttosto semplice, ma d’effetto.

 

Non dovremo necessariamente stendere le coperte sul prato e mangiare seduti per terra – cosa piuttosto scomoda, soprattutto se tra amici e familiari c’è qualcuno con mobilità ridotta.

 

Possiamo piuttosto attrezzarci con cavalletti e plance, piccoli sgabelli impilabili o sedie pieghevoli – comodi da trasportare e pratici per poter godersi il pranzo senza scomodità.

 

In alternativa, possiamo utilizzare le soste attrezzate, in cui di solito sono già presenti tavoli e panche in legno, prenotandoli eventualmente al Comune di riferimento, per tempo, se viene offerta questa possibilità.

 

Organizziamo i borsoni con ciò che è davvero utile

 

Per organizzare un picnic perfetto non serve molto: non dobbiamo fare un trasloco! Bisogna semplicemente fare una lista di cose utili e indispensabili, e adattarsi all’avventura all’aria aperta.

 

Nella lista degli oggetti indispensabili, noi vi consigliamo di considerare:

  • crema solare ad alta protezione, 50+, adatta sia a bambini che adulti;
  • protezione contro le zanzare o i cerotti alla citronella che si attaccano ai vestiti, candele o zampironi, o anche emanatori a batteria;
  • acqua tenuta in fresco con i panetti refrigeranti, o con una bottiglia di acqua naturale congelata due sere prima, o anche tenuta a bagno in un ruscello o corso d’acqua;
  • coperte o materassini gonfiabili (con una pompa piccola da bicicletta per gonfiarli), per un riposino post prandiale;
  • giochi adatti a tutti, come un gioco a scatola, delle carte da gioco o dei palloni.

Prepariamo un menù semplice, ma goloso, in anticipo

 

Il classico menù di ferragosto spesso prevede piatti della tradizione italiana un po’ troppo conditi e pesanti, come peperonata, polpette della nonna, melanzane alla parmigiana, insalate di riso con molti ingredienti… oltre alla famosa grigliata di carne bella abbondante.

 

Tutto buonissimo, ma possiamo pensare a un’alternativa più leggera, con ricche verdure di stagione, per pranzare in modo leggero e fare in modo che il picnic di Ferragosto non sia un “pranzo di Babette”.

 

Tra le alternative leggere, vive e colorate che vi proponiamo, tante fresche prelibatezze a base di frutta e verdura di stagione.

  • insalata di melone, feta, olive nere, cipolle dolci rosse – condita con olio e sale e qualche fogliolina di basilico fresco;
  • insalata di couscous con pomodorini, menta o basilico freschi, peperoni gialli, sedano e cetrioli, condita con olio, sale e succo di limone;
  • frittata fredda con zucchine tagliate a julienne;
  • hummus di ceci (una salsa mediorientale a base di ceci frullati con crema di sesamo, olio, sale, limone e cumino in polvere), servito con verdure in pinzimonio;
  • bruschette miste con pomodorini, basilico, mozzarelline fresche o filetti di tonno in olio extravergine di oliva;
  • insalata di funghi champignons con grana e sedano;
  • avocado toast, con pane tostato, fette di salmone condite con olio, sale e succo di lime, e salmone affumicato a fettine sottili.

 

Se volete aggiungere il dolce, saranno perfette le crostate alla marmellata – facilmente trasportabili e tagliabili a quadrotti -, ma anche le pesche cotte al forno velocemente con una spolverata di cacao, oppure una classica anguria da tenere in fresco in un ruscello.

 

La marcia in più per servire l’anguria? Condiamola con il succo e la buccia di un limone biologico: farà davvero la differenza!

 

Rispettiamo la Natura

 

Se amiamo la tradizione dei bellissimi picnic di Ferragosto, impariamo a lasciare il territorio così come lo abbiamo trovato – e così come faremmo se fossimo nel nostro giardino o appartamento.

 

Innanzi tutto, cerchiamo di limitare al massimo (o addirittura evitare del tutto) l’uso di stoviglie monouso non riciclabili: no quindi a piatti e posate di plastica, cannucce e bicchieri che finiscono nell’indifferenziata.

Sì invece – se non vogliamo usare piatti e bicchieri veri, cosa che sarebbe anche più chic – alle stoviglie in materiali bio in bamboo, che possono essere riciclate nell’umido, e quindi non contribuiscono al terribile inquinamento dei mari a cui stiamo assistendo.

 

Ricordiamoci infine di riportare a casa tutti i nostri rifiuti: premuniamoci di sacchetti per la raccolta differenziata e sistemiamo tutto con cura. poi carichiamo i sacchetti in auto con noi e gettiamoli nei cestini appositi dell’immondizia, appena li troviamo, oppure direttamente nei bidoni di fronte a casa, al nostro ritorno.

 

Questo piccolo gesto – importantissimo gesto di civiltà e amore per il Pianeta – sarà anche l’esempio migliore per i nostri figli, ai quali abbiamo il dovere di consegnare un Mondo migliore possibile.

SHOP ONLINE