Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

Lo sport migliore per ogni bambino

Barbara Damiano 22.09.2018

BACK TO SCHOOL: Come scegliere lo sport dei bambini ad ogni inizio scolastico?

 

L’anno scolastico è ricominciato, e con esso iniziano le attività sportive: noi genitori siamo di nuovo in equilibrio tra scegliere lo sport migliore per i figli e conciliare le nostre esigenze di tempo e di denaro.

 

Lo sport migliore per ogni bambino:

 

  1. va scelto in base all’età: alcuni sport sono adatti ai bambini molto piccoli (come l’acquaticità o la psicomotricità), e alcuni sport non sono adatti fino ad una certa età (come l’equitazione, i pesi o il roller di velocità);
  2. va scelto in base alla soglia di attenzione: ogni lezione dovrebbe essere strutturata in base alla soglia di attenzione dei bambini, perché i bimbi piccolissimi potranno trovare piacevoli al massimo una ventina di minuti di lezione, mentre i ragazzi grandi potrebbero giocare intere partite di basket;
  3. va scelto in base alla salute: in casi particolari di salute, alcuni sport sono più indicati di altri, ad esempio il nuoto; parliamone anche con il pediatra, per conoscere il suo parere professionale.

 

A questi due fattori, se ne aggiunge un altro fondamentale: il nostro budget di partenza e il tempo che abbiamo a disposizione per portare i figli a lezione.

Possiamo appoggiarci alle palestre scolastiche o ai servizi dopo scuola, se non abbiamo sufficienti risorse, oppure pensare, ogni anno, di dedicare un piccolo fondo proprio alle attività sportive dei ragazzi.

Proviamo a condividere il momento dello sport con un altro compagno di scuola, così potremo fare i turni per accompagnare i bimbi in palestra.

 

Approfittiamo delle lezioni di prova gratuite che di solito, ad inizio stagione, le società sportive e ricreative permettono di fare: facciamo provare ai figli quanti più sport possibile, in modo che possano scegliere tra una maggiore rosa di possibilità.

 

Insomma: proviamo a scegliere uno sport non convenzionale, che non sia il solito calcio e la solita danza hip hop.

 

Tra gli sport più belli, sia a livello di squadra, che a livello di tifoseria, ci sono la pallacanestro, la pallavolo e il rugby, che sono sport sia da maschi che da femmine.

 

Cerchiamo infine di pagare solo un trimestre per volta: in questo modo, se i bimbi si stuferanno, non avremo sprecato soldi inutilmente, e soprattutto non dovremo obbligarli a proseguire uno sport che li fa sentire a disagio.

SHOP ONLINE