Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

5 cose per rendere Natale indimenticabile per i nostri bambini

Barbara Damiano 21.12.2017

La magia del Natale esiste. Esiste Babbo Natale, esistono le renne che mangiano le carote sotto l’albero, esiste Gesù Bambino che nasce nella mangiatoia.

 

Noi possiamo davvero rendere indimenticabile il Natale per i nostri figli – ma anche per noi! – se ricominciamo a credere alla maestosa e splendida favola del Natale.

 

Guardare i film di Natale della nostra infanzia

 

C’è una cosa che i nostri figli si sono persi, tra la streaming TV e Youtube: i film di Natale della nostra infanzia, quelle fiabe piene di buoni sentimenti e con il lieto fine.

 

Anche se a loro sembrano ‘antichi’, perché girati su pellicole non digitali e con i colori leggermente sbiaditi, il messaggio dei film della nostra infanzia è modernissimo: ci collegano a loro, profondamente, mettendo in connessione i nostri Natali di bambini, con i loro.

 

E allora via con Tutti insieme appassionatamente, Il Cowboy con il velo da sposa, Appuntamento sotto il letto.
E naturalmente c’è Willy Wonka e La fabbrica di cioccolato, con Gene Wilder.
E non può mancare Miracolo nella 34ª strada: tutti a fare il tifo per Kris Kringle!

 

Sfruttiamo l’occasione per parlare di sentimenti con i nostri figli: cosa provavamo allora, guardando questi film? Le nostre sensazioni sono simili?

 

Preparare la cioccolata in polvere da regalare ai parenti

 

Natale uguale cioccolata calda. Montagne di panna come neve fresca, marshmallows che si sciolgono nelle distese bollenti del cacao, nevicate di cannella e zucchero a velo.

 

Prepariamo i vasetti, ben puliti, e con un coperchio nuovo per il sottovuoto.

 

Sminuzziamo 180 grammi di cioccolato fondente al 70% con il robot da cucina, con piccoli movimenti, per non farlo sciogliere. In una terrina, mescoliamo il cioccolato fondente tritato con 12 cucchiai di cacao amaro in polvere ben setacciato, 4 cucchiai di zucchero semolato, 6 cucchiai rasi di fecola di patate.

 

Chiudiamo i barattoli e corrediamoli con un bigliettino che contenga la ricetta: 3 cucchiai di preparato per cioccolata calda per ogni tazza di latte, da far sciogliere dolcemente sul fuoco e fare addensare a piacimento.

 

E la spruzzatina di cannella in polvere la mettiamo, vero?

 

Praticare il cosleeping

 

Non suggerirei il cosleeping tutto l’anno, ma a Natale sì, eccome! È proprio nel momento in cui siamo a casa per le vacanze di Natale, che non dobbiamo preoccuparci della sveglia che suona il mattino successivo, delle occhiaie e delle ginocchiate sulle costole.

 

Il nostro rituale è passare l’anti vigilia sul divano in salotto: un divano letto che tiriamo giù all’occorrenza. Ci accoccoliamo sotto le coperte calde, con la cagnolina sui piedi e l’albero di Natale acceso.

 

Film di Natale, chiacchiere, il sonno che arriva lentamente, piedi e piedini che durante la notte si sfiorano. E al mattino ci si sveglia tardi, si beve cioccolata calda al mattino, ed è finalmente Natale!

 

Aggiungere ogni anno sull’albero di Natale una decorazione fatta a mano

 

Un albero di Natale perfetto, da copertina? Oppure un albero di Natale pieno di ricordi della nostra famiglia?

 

La scelta è semplice. Ogni anno possiamo realizzare insieme una decorazione fai da te per l’albero di Natale, con bastoncini dei gelati o pompon di lana, e appenderla insieme, con un nostro momento di riflessione – proprio come facciamo quando appendiamo il puntale dorato sull’albero e in casa scende improvvisamente il silenzio, per un minuto.

 

Ogni anno, tirando fuori le vecchie decorazioni, fare l’albero di Natale con i bambini diventerà un’emozione unica: come sfogliare un album di fotografie pieno di ricordi.

Troveremo le decorazioni del passato, dell’infanzia dei nostri figli, le impronte delle loro manine e i bigliettini scritti con alfabeti incerti.

 

Eccolo lì, un albero di Natale davvero prezioso.

 

Aiutare gli altri

 

Non dimentichiamo gli altri, proprio a Natale. Noi che abbiamo cibo in abbondanza, una casa sicura, una famiglia che ci ama.

‘Passiamo il favore’: basta un piatto con i biscotti al cioccolato regalato al nostro vicino solo, una donazione alla Caritas del nostro paese, partecipare alla raccolta alimentare.

 

Pratichiamo la gentilezza: è un modo di insegnare ai nostri figli il vero spirito del Natale.

SHOP ONLINE