Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

Rinnovare la casa senza spendere

Barbara Damiano 31.01.2018

Inizio anno, la Primavera che non tarderà ad arrivare, il desiderio di cambiamento: ecco la ricetta per rinnovare la nostra casa, renderla più accogliente e colorata, senza investire un capitale.

 

Fare un vero “decluttering”

 

La prima regola è sempre la stessa: prima di cambiare arredamento, dobbiamo fare spazio.

 

Mettere tutto in ordine, regalare ciò che non usiamo più, riporre gli arredi invernali e soprattutto ragionare in termini di minimalismo.

 

Un vero decluttering, ovvero una scelta minimal, si compie attraverso la liberazione dal possesso: cercare di possedere meno oggetti, meno vestiti e meno di tutto, per vivere più ‘leggeri’.

 

In questo modo non diventiamo schiavi degli oggetti, né ci facciamo possedere da loro.

 

È un primo passo verso una vita di consumo consapevole, in cui compriamo meno, ma meglio – con più consapevolezza.

 

Spostare i mobili

 

Per rinnovare casa senza spendere, c’è un’idea facilissima da mettere in pratica: cambiare la disposizione dei mobili, per riammodernare gli ambienti senza cambiare arredamento.

 

Possiamo ad esempio spostare il divano in mezzo al salotto, creare un angolo verde con le piante in vaso che abbiamo in casa, avvicinare le poltrone e i tavolini bassi in modo da predisporre un angolo relax, chiacchiere o lettura.

 

Spostiamo anche le lampade, per creare giochi di luci e ombre in angoli differenti della casa: una lampada da terra accanto alla poltrona può rivelarsi perfetta per creare un comodo spazio per leggere; una lampada da tavolo posta più in alto o in basso, donerà riflessi originali agli arredi di casa che vogliamo illuminare.

 

Leggi: Come arredarare la cameretta

 

Scegliere una palette di colori

 

Se abbiamo la possibilità di ridipingere casa – cosa che andrebbe fatta almeno ogni 5-6 anni -, prima di mettere mano ai pennelli, scegliamo una palette di colori coordinati tra loro.

 

Il bianco potrà essere sempre il colore predominante, ma possiamo aggiungere alcune pareti di colore tenue o acceso, in base ai nostri gusti personali e alla tipologia di mobilio.

 

Per esempio l’argento, o il tortora chiaro, il color petrolio. O Ultra Violet, il colore Pantone del 2018.

 

Possiamo realizzare intere pareti colorate, lasciando una cornice bianca a pavimento e a soffitto, e alternando le pareti bianche per spezzare la dominanza di colore.

 

Se non ci piacciono le pareti interamente colorate, possiamo scegliere i motivi a righe verticali: di dimensioni uguali, o di grandezze diverse, persino di colori differenti. Renderanno la casa molto moderna.

 

Oggi esistono tinture ideali per riverniciare anche le piastrelle dei bagni e le ante delle cucine: una scelta economica e originale, se non possiamo affrontare la spesa considerevole di cambiare completamente i mobili in queste due stanze.

 

Cambiare i tessuti

 

Il modo più semplice ed economico per rinnovare tutta la casa senza cambiare fondamentalmente nulla? Cambiare i tessuti.

 

Cambiare le tende, il colore dei cuscini, della copertura del tavolo, delle coperte, dei tappeti: ad ogni stagione possiamo cambiare il colore delle stanze sostituendo i tessili per la casa – e poi riutilizzandoli l’anno successivo.

In questo modo potremo acquistare un pezzo alla volta e poi mixare gli stili, con nuove combinazioni: lussuoso nei colori dell’oro, blu e bianco per lo stile marinaresco, rosa per la Primavera, giallo per ravvivare un Autunno un po’ spento.

 

Appendere quadri fai da te

 

Possiamo ravvivare le pareti di casa a costo zero anche senza dipingerle: è semplice realizzare quadri fai da te con materiali di recupero come scampoli di stoffa o carta da parati.

 

Procuriamoci delle semplici cornici di legno prive di vetro, rivestiamole di tessuto e fermiamolo con la sparapunti – tirandolo per bene.

 

Se i nostri bimbi sono particolarmente amanti dei colori e dei disegni, invece di gettare i loro piccoli capolavori, possiamo appenderli ai muri per rendere la casa viva e colorata.

 

Possiamo inserirli nelle cornici colorate, oppure appenderli con lo spago e le mollette di legno ridipinte a mano, o ,ancora, utilizzare il washi tape colorato per appenderli direttamente alle pareti.

 

Per rinnovare la nostra casa senza spendere, la scelta migliore è sempre la creatività, come in tutte le occasioni speciali della vita.

 

SHOP ONLINE