Benvenuto in OVS
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Scopri le nostre collezioni!
Ci dispiace, ma non possiamo iscrivere questo indirizzo perché è già presente un utente già registrato su OVS.it con questa email.

Se vuoi modificare l'indirizzo con cui sei registrato alla newsletter devi accedere al sito OVS seguendo questo link e poi entrare nella sezione 'dati personali'.

Se ti servono maggiori informazioni, non esitare a contattare il nostro servizio clienti.

Tempo di Cottura: intervista Natalia Cattelani, mamma ai fornelli

Barbara Damiano 22.02.2018

Natalia Cattelani è una maestra della cucina, famosa per il suo blog Tempo di Cottura e per la partecipazione alla Prova del Cuoco, mamma di 4 figlie femmine.

 

Ha scritto 5 libri di cucina, è appassionata di cibi per bambini e di ricette facilissime per tutta la famiglia, è una donna solare e vulcanica.

 

L’abbiamo intervistata per capire come farci ispirare dalla sua contagiosa allegria, dalla sua competenza e dalle sue storie di cucina.

 

Crescere 4 figlie femmine: quali sono i tuoi consigli?

 

Dobbiamo fare in modo che i nostri figli diventino il prima possibile autonomi: il compito delle mamma è per me quindi quello di incoraggiarli e spronarli perché possano seguire la loro strada.

 

“Calma e sangue freddo”, avere in mente pochi obiettivi e per il resto vivere alla giornata sono il resto dei miei consigli.

 

Che tipo di mamma sei?

 

Di sicuro non sono per loro un’amica, io sono LA MAMMA: le ascolto ma l’ultima parola è sempre la mia e guai a fare il contrario.

 

Con le due figlie grandi il rapporto è cambiato, ma mi piace pensare che in me vedano sempre una certa autorevolezza. Io non sarò mai un’amica, ma sarò sempre accanto a loro perchè sarò sempre la loro mamma!

 

Come sei riuscita a reinventarti nel lavoro, con una famiglia numerosa?

 

Ci credi che è stata proprio la mia famiglia numerosa a creare le premesse per questo lavoro?

 

Le proposte più interessanti sono arrivate con la nascita della quarta figlia: avevo accumulato la giusta esperienza e mi sentivo pronta a condividere il mio sapere di mamma/cuoca. Ho imparato a fare foto per i social e il mio blog, a condividere le mie ricette, a creare la mia community, e le mie figlie mi hanno aiutata!

 

Da anni fai esperienze televisive in programmi di cucina e scrivi libri: come si trova il tempo di conciliare famiglia, lavoro e anche una carriera importante?

 

Ogni tanto si lascia da parte qualcosa: è impossibile fare tutto, quindi metto davanti le priorità del momento e per il resto, se ce la faccio bene, altrimenti pazienza! Non bisogna soffrire, facciamo già tanto!
Ah dimenticavo, bisogna avere al proprio fianco un uomo che condivida i tuoi progetti e ti incoraggi ad andare avanti, grazie Roberto!

 

Il tuo ultimo libro, I Dolci di Casa: come ti è nata questa idea?

 

Io sono fondamentalmente una golosa, ho iniziato a cucinare facendo dolci e ora tutto torna… così eccomi a scrivere di dolci.

 

I miei dolci però sono semplici, di casa appunto. Sono dolci che incoraggiano e non scoraggiano, quelli che sono capaci di fare tutti seguendo pochi consigli, quelli che ci portiamo dietro nella nostra vita perché ci ricordano le persone care che magari ce l’hanno insegnato, o che l’hanno mangiato con noi!

 

Sono dolci che hanno fatto felice con pochi gesti le persone che amiamo, che le hanno consolate o magari conquistate.
Perché quindi non raccoglierli in un libro da regalare o lasciare in eredità per primo alle mie figlie e poi a tutte quelle persone che si riconoscono nelle mie parole e nel mio modo di vivere.

 

SHOP ONLINE